Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


mercoledì 8 agosto 2007

Recensione: L'alba dei morti viventi (remake)



Titolo originale: Dawn of the dead


Genere: horror
(molto splatter)


Regista: Zack Snyder


Stati Uniti 2004



In seguito al dilagare di un misterioso morbo che trasforma le persone in zombie affamati,

un gruppo di superstiti si rifugia in un centro commerciale.





video






Stiamo parlando dell'ennesima rivisitazione

dei capolavori del maestro degli zombie-movies George Romero, in questo caso diretto dal giovane regista Zack Snyder. Il fatto che questo film si ispiri a quelli ben più famosi di Romero non significa

però che non abbia una propria “anima”:

il regista ambienta infatti la storia ai giorni nostri,

dando così un tocco di originalità alla pellicola.





Se vogliamo osservarlo sotto un'altra ottica potremmo definirlo un film d'azione, poiché il ritmo è costantemente alto (ogni tanto qualche spunto divertente tenta di rendere un po' meno amara la situazione di chi si trova assediato nel centro commerciale), anche perché gli zombies (molto valido il make-up) non sono che lontani parenti di quelli visti nei film di Romero (qui corrono come dei centometristi).





Violenza e splatter? Il sangue scorre (i soliti spari in testa, i morsi, sai che novità per chi è abituato a questi film), e segnalo una scena “interessante” (quella dell'assedio all’autobus), dove una motosega viene utilizzata

per "dissuadere" gli zombi dall'avvicinarsi. Comunque niente di estremo

che possa portare lo spettatore “occasionale” a coprirsi gli occhi.





Gli attori? Mi hanno convinto, anche se i loro personaggi, ahimè, ricalcano gli stereotipi di questo genere di film (non riescono mai a mettersi d'accordo, c'é sempre qualcuno che diffida degli altri, c'é sempre quello che è stato morsicato ma non lo comunica, c'é sempre chi tradisce

il gruppo...). Insomma, anche quando le cose vanno male non sempre

gli uomini riescono ad andare al di là del proprio egoismo.





Questo film mi ha divertito. Non ha la pretesa di essere un capolavoro

e per questo mi è piaciuto, soprattutto anche per l’ambientazione

nei giorni nostri. Sono diffidente dai remake dei grandi classici,

però non mi sembra che questo film sia un “insulto” a Romero,

bensì un gradevole omaggio.



Voto finale: 8



Scheda dell’IMDb



2 commenti:

salvo pat ha detto...

sono anche io appassionato di film su tema zombi.. quindi seguo con attenzione anche le tue recensioni ora che ti ho scoperto! credo di aver visto quasi tutti i film a tema zombi compresi i più vecchi e i più "sconditi"!(noto che anche tu hai visto dead meat pensavo diessere stato l'unico). te ne segnalo uno che a me è piaciuto che forse ti manca(sono molto critico con questi film ce ne sono parecchi che sono da buttare). è italo inglese credo si chiama "non si deve profanare il sonno dei morti". nn so se già lo hai visto cmq te lo consiglio. fammi sapere.

Marco83 ha detto...

ammetto che mi era sfuggito... grazie per la segnalazione, anche se momentaneamente ho accantonato la passione per l'horror... :-(