Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


martedì 4 settembre 2007

Recensione: Non aprite quella porta (remake)


Titolo originale: The Texas Chainsaw Massacre

Genere: horror
(medio splatter)

Regista: Marcus Nispel

Stati Uniti 2003


Un gruppo di ragazzi in viaggio verso il Messico per assistere ad un concerto dà passaggio a un'autostoppista, una ragazza che appare aver subito un grande shock; questa si suicida sparandosi.
I ragazzi quindi chiamano la polizia: il sopraggiungere di uno sceriffo dai metodi tutt'altro che professionali è solo l'inizio di un incubo...



video



Stiamo parlando del remake del film di culto di sua maestà Tobe Hooper, il famosissimo The Texas Chainsaw Massacre (1974), che narra le gesta di un omone deforme (Leatherface) armato di una motosega e della sua folle famiglia.

Qualche doverosa precisazione: io sono un poco diffidente nei confronti dei remake hollywoodiani di questi ultimi tempi, anche se in questo caso non avendo visto l'originale mi viene un poco difficile dare un giudizio dettagliato e preciso... perciò é una recensione da prendere con le molle.

I protagonisti mi sembrano azzeccati, ovviamente c'é la bellona di turno (Jessica Biel) e non è molto difficile immaginare chi scamperà al massacro... spicca tra le interpretazioni Robert Lee Ermey (il sergente di Full Metal Jacket di Kubrick), e decisamente in parte i folli componenti della sua famiglia... unite a tutto questo un'ambientazione che trasuda squallore (la casa dei pazzi, il bosco, il macello dove si svolge l'inseguimento finale), scene splatter non troppo eccessive ma efficaci, e poi... come non accennare al protagonista, una delle più grandi icone dell’horror, Faccia di cuoio, e soprattutto la sua motosega!

Ecco perché secondo me questo è decisamente un buon film... non un capolavoro, anche perché notiamo alcune pecche (personaggi appena abbozzati destinati ovviamente al macello, il cattivo che subisce colpi ma si rialza come se niente fosse), e proprio il fatto che sia un remake di un cult è già secondo me un "problema" in sé... comunque penso che chi si è perso l'originale (come me, mea culpa) possa fare un "ripasso", ed avvicinarsi all’opera prima di Hooper grazie a questo film piacevole.

Una curiosità: il film NON racconta una storia realmente accaduta come mostrato nel FALSO documentario finale, ma trae ispirazione dalle gesta del famoso serial killer Ed Gein, famoso per... mi viene disgusto solo a pensarlo, se volete sapere di più sul mostro di Plainfield fatevi qualche ricerca sulla rete..... ma ve lo sconsiglio.


Voto Finale: 8


Scheda dell'IMDb

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Bussisotto:
forse ti sorprenderò, ma il remake (rarissimo caso nella mia vita) è decisamente + interessante dell'originale.Certo, le sequenze splatter talvolta sono più che esagerate,un pò come nel secondo saw, si cavalca troppo la moda del momento, ma la tensione c'è e, nei limiti dell'horror del 21 esimo secolo, si comporta bene.

Ottima la tua puntualizzazione su Ed Gein (in giro c'è un film dedicato a lui: fatto discretamente bene, ma ottimamente interpretato dal protagonista!!)

Marco300 ha detto...

Del resto il film originale ha una trentina di anni, ed é normale che a noi sembri più "lento", un pò come succede per "Le colline hanno gli occhi", ma si tratta comunque di due CULT che hanno lasciato il segno nell'horror, un pò come per "La notte dei morti viventi" di Romero, ed ogni regista che vuole cimentarsi nel genere non può ignorare quello che Hooper e Craven hanno insegnato.

Del film su Ed Gein avevo sentito parlare qualche anno fa, ma non lo conoscevo ancora bene... e l'avevo perso. Ma forse meglio così...

Mad Max ha detto...

Ho visto con piacere che hai fatto un giro sul nostro blog,dei 5 brainfuckers io (MADMAX) sono amante del cinema horror e mi occupo della rubrica NUOVO CINEMA INFERNO.Grazie per il commento e spero al più presto di recensire altri film. Domani vado a leggermi un pò delle tue recensioni e provvederò ad aggiungerti tra gli "amici" del nostro blog, buona fortuna e a presto!