Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


martedì 25 settembre 2007

Recensione: Halloween Killer


Titolo originale: Satan's Little Helper

Genere: commedia horror
(medio splatter)

Regista: Jeff Liebermann

Stati Uniti 2004


Il giovane Douglas attende con impazienza la sorella maggiore per festeggiare con lei e la famiglia riunita Halloween; questa però arriva con il fidanzato, e Douglas si dimostra geloso.
Scappa di casa, vestito da piccolo aiutante di Satana (il suo videogioco preferito), incontra un uomo mascherato da demonio, un pericoloso serial killer, e passerà la giornata con lui... non si renderà conto che tutto quello che accade non è un videogioco..



video



Sulla competente rivista Horror Mania questo film era definito come un gioiellino: irriverente, politically uncorrect, blasfemo... e via dicendo. Devo dire che, pecche a parte, sono d'accordo con le recensioni lette finora. Intendiamoci: non è un film per perbenisti, perché scherza non poco con la religione, sul confronto Dio/Satana, e alcuni omicidi, seppur "divertenti", non sono certamente "innocui" (nel senso che toccano persone indifese e deboli, persino un gatto).

Polemiche a parte, se posso dire la mia, è pur sempre un film. E, sempre secondo il mio pensiero, non cerchiamo di dargli troppi significati simbolici: è un film slasher semplice, ironico e scanzonato, che mira a divertire lo spettatore più che a spaventarlo e, perlomeno nel mio caso, c'é riuscito.

Mi è piaciuto perché ci mostra, soprattutto nella prima parte, una famiglia un pò assente (la mamma che parla al cellulare e non ascolta il figlio che le sta parlando), e un bambino (davvero SCEMO) totalmente rincoglionito dai videogiochi, incapace di distinguere la realtà dalla finzione (scemo dall'inizio alla fine del film: ma non capisce che è meglio non fidarsi di un uomo mascherato?).

Poi il film vira sullo slasher puro, però mantenendo un humour nero che fa da sfondo agli originali omicidi... il regista non guarda in faccia nessuno: ciechi, donne incinte, anziani, bambini, animali sono vittime di questo feroce quanto "simpatico" serial killer.

Già, perché non posso non parlare di Lui, il protagonista, un omone di quasi due metri, e qui va detto un bravo all'attore che lo interpreta, Joshua Annex, il cui volto non appare MAI... eppure la sua mimica è eccellente, basta quella a farlo diventare un assassino "simpatico"... ma a anche brutale, perché quando ci si mette fa paura davvero, e il sangue scorre, non come nel finto mondo videoludico del bambino protagonista.

Nella seconda parte del film è il caos completo: la città è in balia di pazzi scatenati (momento a mio avviso spassoso) che distruggono tutto (forse sono complici del nostro killer), dato che il nostro satanasso ha ucciso tutti i poliziotti dell'isola (5 in tutto, mah...) e, mentre gli abitanti dell'isola (anche loro idioti: ma allora è un vizio!!!) sono tutti al castello a festeggiare Halloween, il killer continua a cambiare costume e per i nostri protagonisti (abbastanza in parte e simpatici, tranne il bambino, ovvio) possono scordarsi l'happy end.

Su chi sia veramente il serial killer... nel film c'é solo qualche spunto, ma va bene così, non sempre conviene spiegare tutto.

Qualche recensore sottolinea come il nostro "eroe" mascherato rappresenti il Male assoluto, il Demonio: affascina le sue vittime, cambia forma, porta alla perdizione e al peccato. Ma lascerei perdere questa corrente di pensiero, non serve dilungarsi in paroloni e discussioni per spiegare un semplice filmetto.

Durante la visione qualche dubbio mi ha assalito: perché il killer non uccide il ragazzo della sorella di Douglas (ovvio, perché era necessario che sopravvivesse ai fini della storia!!!)???
Perché il ragazzo, quando si riprende dall'aggressione, se ne va a casa e non avvisa subito la fidanzata del pericolo che sta correndo (errore piuttosto grave ed elementare)???
Già, perché il killer si introduce nella casa dei famigliari di Douglas senza che questi conoscano la sua identità, perché presi dall'euforia della festa, un pò perché anche loro rincoglioniti, sono convinti che dietro la maschera ci sia il fidanzato della sorella...

Insomma, un horror che non inventa nulla, ma che dà un pò di freschezza ed originalità al filone slasher (per chi non lo sapesse, quei film dove il protagonista, solitamente mascherato, uccide chiunque gli si trovi da vanti con un coltello o una grossa arma da taglio... vedi Michael Myers, nella foto qui a fianco, protagonista del cult di Carpenter Halloween).

Ripeto, non tutti potrebbero trovarlo divertente, perché qualche omicidio in particolare potrebbe toccare la sensibilità (devo dire la verità, l'omicidio della vecchietta mi ha infastidito non poco), però... sarò ripetitivo, E' PUR SEMPRE UN FILM.
Se poi qualche stupido vorrebbe trarre ispirazione, perché di idioti in giro ce n'é molti... mi auguro che non crediate ancora alla favola che i film e i videogiochi generino violenza... eppoi anche in molti altri film (non horror) c'é violenza... se fosse vero quello che dicono psicologi e sociologi che appaiono in TV e cercano di inebetirci con le loro frasi fatte e strasentite, il mondo sarebbe già finito da un pezzo!

Questo per dire che comunque la finzione è finzione, la realtà è molto più brutta: io penso che gli stupidi non abbiano bisogno di ispirazione per le loro bravate; servirebbe piuttosto l'educazione della famiglia e più severità e meno buonismo da parte della scuola e delle istituzioni.

Altro che Halloween killer...

Io mi sono divertito. Però non garantisco il divertimento anche a voi che leggete, perché è un umorismo cattivo; alcuni ci troveranno davvero poco da ridere... io comunque ribadisco: è solo un film.


Voto Finale: 9


Scheda dell'IMDb

1 commento:

Anonimo ha detto...

9?? Ma abbiamo visto lo stesso film? Quello che ho visto io era banalissimo,girato male e con attori di serie B!