Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


venerdì 24 agosto 2007

Recensione: House of the dead


Genere: horror
(medio splatter)

Regista: Uwe Boll

Canada-Stati Uniti-Germania 2003


Un gruppo di ragazzi si reca su un'isola per un rave party; arrivati scopriranno un massacro ad opera di zombie affamati… riusciranno a sopravvivere?



video



Ecco a voi uno dei film horror più brutti della storia.

Ispirato ad un videogioco sparatutto (mi sa pure un pò vecchio, viste le orrende immagini inserite nella pellicola), è un film che a mio avviso fallisce soprattutto nell'effetto "immedesimazione".
Sarò più chiaro.

Agli appassionati dell'horror (ma non solo) piace calarsi (seppure le storie horror siano di pura fantasia, visto che abbiamo a che fare con zombie, vampiri, licantropi e compagnia bella) nei panni dei protagonisti: ora, spiegatemi come è possibile che dei giovani arrapati giunti su un'isola per sballarsi possano diventare più elastici ed atletici di Spiderman e più letali di Terminator… sarà pure l’istinto di sopravvivenza, ma non esageriamo… se aggiungiamo rallenty (odiosissimi e patetici) alla Matrix e le immagini del videogioco (orribili, un BESTEMMIA alla storia della cinematografia mondiale) e shakeriamo bene otteniamo… questo schifo di film, non voglio infierire oltre.

Peccato, perché la storia del "cattivo" poteva fin sembrare interessante, ed alcune scene splatter decenti, ma il signor Boll ha saputo distruggere quel poco di buono che in questa pellicola avremmo potuto vedere...


Voto Finale: 2


Scheda dell'IMDb


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Bussisotto:
sai cosa mi domando? Ma i produttori, gli sceneggiatori e così via, si leggono quello che scrivono??
Il film è di una bruttezza colossale, non sa dove vuole andare a parare, passa dal finto comico all'horror ridicolo, con quelle sequenze sceme ispirate al videogame, che tra le altre cose non c'entrano nulla con la pellicola!!!!!!!!!!!!!

Boll è incapacissimo.
L'unica che salvo è la giapponesina.

Marco300 ha detto...

A me non piace sparare a zero sui film, ma questa volta devo constatare l'incapacità del regista di presentare un lavoro decente.
E' tutto sbagliato!
Non capisco come si possa spendere anche solo un euro per una stupidata colossale.
Tra poco recensirò un altro film horror (per fortuna meno conosciuto di Hotd), forse ancora più brutto!