Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


lunedì 7 gennaio 2008

Rob Zombie è il vincitore del sondaggio "il regista horror del futuro"



Prima di ricominciare con le recensioni e con qualche post a tema
(i film più belli visti nel 2007 e un articolo lunghissimo sui videogiochi)
mi sembra giusto innanzitutto riepilogare i risultati
del mio primo sondaggio.

Vi avevo chiesto chi sarà il regista (straniero) horror del futuro.


I partecipanti sono stati 13 (un numero fortunato).
Come la rosa dei registi.


La palma del migliore talento è andata a Rob Zombie con nove voti.
L'ho contattato per rilasciare un'intervista per questo blog
ma ho trovato occupato.




Nel sondaggio ovviamente non viene considerata la sua ultima fatica,
il remake di
Halloween. Immagino che se il film fosse uscito
nel 2007 il sondaggio avrebbe avuto risultati diversi…
nel bene o nel male.
Io il film non l’ho ancora visto ma me lo procurerò prossimamente
e vedremo.





Sinceramente, malgrado abbia apprezzato i suoi precedenti lavori,
sono un po’ scettico. Non sulle capacità del regista, ma solo sul fatto
che confrontarsi con un cult del genere è impresa ardua.
Il problemino è che non ho visto nemmeno l’originale:
mi sembra più sensato recuperare prima il film di Carpenter
e poi confrontarlo con il remake.


Medaglia d’argento a Eli Roth con sei voti.
Il 2009 sarà l’anno di Cell, l’adattamento cinematografico del libro
di Stephen King.
Anche qui sono un po’ scettico, non nei confronti del regista
(anche se i suoi precedenti film, seppur divertenti,
sono tutt’altro che capolavori), ma piuttosto sulla trama del romanzo: massimo rispetto per King, ma la storia mi pare di averla già sentita
da qualche altra parte…




Completano il podio a pari merito Alexandre Aja (Mirrors e Piranha
i progetti per il 2009) e Zack Snyder (la trasposizione cinematografica del fumetto Watchmen è prevista per il 2008) con quattro voti.




Due voti a testa per Greg McLean, Marcus Nispel
e Cristopher Smith.


Un voto per Darren Lynn Bousman, Scott Derrickson,
Neill Marshall
(poco per il suo valore) e James Wan.


A bocca asciutta rimangono James Gunn (del resto all’attivo ha solo
un film, Slither) e Rob Schmidt (anche lui un solo horror,
seppur piacevole, Wrong Turn).


Solo il tempo ci dirà se i partecipanti al sondaggio ci hanno visto giusto
(me compreso).



In fin dei conti questo è un sondaggio incompleto, perché manca qualche regista… mi viene in mente Jaume Balaguerò.
Ovvio, come tutti gli appassionati del genere
sto aspettando con impazienza REC (diretto in coppia con Paco Plaza): chi l'ha visto, entusiasta,
dice che sia finalmente qualcosa di sconvolgente,
che da tempo non si vedeva un horror così efficace.
Staremo a vedere.


I primi giorni dell’anno nuovo porteranno al cinema un film ispirato al famoso romanzo datato 1954
di Richard Matheson, che ha "illuminato"
molti maestri dell'horror, da Romero a Carpenter:
Io sono leggenda
.
Nei panni dell’ultimo sopravvissuto
in una New York deserta infestata da vampiri
è Will Smith.


Chissà quando uscirà da noi il quarto episodio della saga dell’Enigmista: sono curioso di vedere cosa si sono inventati
per mantenere alta l’attenzione degli spettatori.
Gustatevi le splatter-locandine qua sotto...




Prima però mi converrà recuperare il terzo episodio…


Come potete vedere la mia conoscenza del genere è ancora limitata;
molti film mi "mancano".
Nel 2007 ho fatto grandi passi in avanti, come vi racconterò
in un prossimo post dedicato all’anno appena passato,
ma devo ancora farne di strada. …


Credo che una grossa mano me la darà l’ADSL.
A breve recupererò tutti i numeri della rivista Horror Mania e preparerò un elenco di film da scar… ehm, procurarmi.
Il problema sarà sempre quello: trovare il tempo per guardarli
con attenzione…


A presto!



4 commenti:

Anonimo ha detto...

bussisotto!!
Ciao carissimo amico mio!!

come sempre (vabbè, quasi, dai!) sono d'accordissimo con te!
Rob Zombie, seppur bravissimo e alternativo da diversi punti di vista, non lo vedo come il regista del futuro.
Idem con patate Eli Roth (CELL????????????MA NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO....ne uscirà fuori una schifezza ne sono sicuro.Il libro l'ho letto e non mi ha entusiasmato troppo, devo essere sincero, anche se per King di nome e di fatto ho una venerazione vera e propria!!)
vedremo se, con il tempo, il sondaggio funzionerà!!
Io ho votato, oramai è un dato di fatto, soprattutto Aja!!

Deneil ha detto...

eccoti tornato..di halloween di zombie non se ne parla molto bene ma tra i registi che hai nominato mi sembra comunque quello più affidabile..non hai visto l'originale????e sei ancora qui a leggere il mio commento???fila a guardarti il capolavoro!
a parte gli scherzi..eli roth non mi convince per nulla..a mio parere sopravvalutato come pochi..cell sa di già sentito perchè nasce come un esplicito omaggio a io sono leggenda di matheson ma rimane comunque un romanzo abbastanza buono..in mano a eli roth (che comunque ha denunciato problemi per il budget) non me lo vedo molto bene.
Per quanto riguarda io sono leggenda prima di vedere quella che si preannuncia come una mezza ciofeca (ho visto alcune scene e sono imbarazzanti..)ti prego di recuperare l'ultimo uomo sulla terra con vincent price..nasce prima de la notte dei morti viventi e ne anticipa molti temi..senza aver visto il film con smith ti dico subito che quello con price è più bello!
rec mi incuriosisce parecchio!
saw per niente..il terzo episodio era una ciofeca terribile e sapere che ci sono già in cantiere un 5 e 6 episodio un po' mi spaventa..ti aspetto allora con classifiche e robe varie..ah già..buona adsl!

Marco300 ha detto...

Bentornato! Che piacere risentirti!

Sulle tue perplessità su Rob Zombie sono d’accordo.
Rob Zombie regalerà molte soddisfazioni a certi appassionati di horror, non tutti.
Non è un regista tipo Carpenter: trovami uno a cui non piacciono “Il Seme della Follia” o “Halloween” tanto per fare qualche nome.
Rob Zombie si rivolge sì a tutti gli appassionati, ma solo una parte (spero comunque grande) “digerisce” ed approva i suoi lavori.
Io sono uno di quelli.
Se qualcuno mi dicesse che non sopporta Carpenter, Romero, Argento (il “vecchio” Dario) penserei di avere di fronte un pazzo, ma se mi dicesse che non gli piace Rob Zombie, potrei capire.
Io comunque sono un suo grande fan. “La Casa del Diavolo” è uno dei primi 5 film horror (anche se definirlo horror non è molto corretto) in una mia classifica ideale.
Penso che i film di Roth raggiungano potenzialmente un pubblico più vasto.
L’importante è che questo talentuoso regista capisca che un film horror non è solo splatter gratuito.

PS: domani pubblicherò la recensione di Suspiria. Iniziamo l’anno con un capolavoro!

Marco300 ha detto...

Mi devo confidare con te: ho comprato la PS2, ho comprato Budokai Tenkaichi 2 e ci ho giocato qualche oretta.
E’ un gioco incredibile. Spettacolare. Pazzesco. Iperrrealistico. Qualitativamente meglio del cartone.
Non ho parole.
Preparerò una recensione apposta per quel videogioco, la merita.
Torniamo al cinema.
Se non erro c’è stata anche un’altra versione del romanzo di Matheson, “1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra” con Charlton Heston: l’hai visto?
In effetti la trama di “Cell” mi ha proprio ricordato la trama di questo romanzo: scommetto che i due film saranno due classiche “americanate”. Magari non brutti, ma un po’ superficialotti sì.
Zombie è un regista coerente: ha delineato bene il suo stile, e non fa nulla per piacere. O si ama o si odia. Invece Roth mi sembra un regista un po’ spaccone. Comunque sono giovani e dobbiamo sperare in loro. Devono ancora farsi le ossa.
Anche nei nostri, non dimentichiamoli (e io, erroneamente, nel mio sondaggio l’ho fatto): Ivano Zuccon tanto per fare un nome.
Sono curioso di vedere Bad Brains, dicono sia un titolo quasi scioccante, come non se ne vedeva da tempo.