Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


martedì 4 settembre 2007

Recensione: Tetsuo - Uomo d'acciaio



Genere: horror
(molto splatter)

Regista: Shinya Tsukamoto

Giappone 1989



Un uomo, feticista del metallo, viene investito da una coppia. I due lo caricano in auto e lo gettano
in un burrone, credendolo morto.
Ma l'uomo non é morto, ed é pure contagioso... e assetato di vendetta.




video




Navigando qua e là nella rete in siti di recensioni horror sono venuto conoscenza di un sottogenere dell'horror, composto da titoli underground decisamente estremi dei quali ho cercato (invano) di rimuovere il ricordo
(la violenza fine a sé stessa non mi interessa).


Combinazione su Sky qualche mese fa hanno dedicato spazio ad un innovativo regista giapponese, tale Shinya Tsukamoto, regista
di film estremi, tra i quali Tetsuo e Tetsuo 2 - Body Hammer: la mia curiosità ovviamente
mi ha portato ad assistere al primo film, Tetsuo,
la storia di un uomo normale che si trasforma
in un cyborg... ma la mia "pazienza" non ha retto.


Senza dubbio questo lavoro (dura appena un'ora,
ma sembra non passare mai) può rappresentare abbastanza bene il senso di smarrimento dell'uomo moderno (parecchi film orientali denunciano
la solitudine delle persone come conseguenza
negativa dell'era della tecnologia, come The Ring, Phone, The Call, Kairo/Pulse per citarne alcuni) e il rapporto controverso uomo-macchina... ma va decisamente oltre.


E' innegabile come il regista dimostri che anche con pochi soldi ma con buone idee si possa realizzare qualcosa di interessante (vedi i primi film di Peter Jackson, Bad Taste e Splatters, ben lontani dai budget ultramilionari della trilogia del Signore degli Anelli), e come la fantasia ed il lavoro artigianale possano sopperire
alla mancanza di effetti speciali.

Quello che "non mi è piaciuto" di questo film (attenzione: non è piaciuto a me, ma questo non vuol dire che il film sia da buttare, anzi, riconosco che
è qualcosa di mai visto prima d'ora) è la frenesia,
la mancanza di continuità (trama appena abbozzata, solo pretesto per un'orgia di sangue, carne e metallo), l'assenza di dialoghi, le musiche stranianti: insomma, un senso di confusione, forse pari solo all’assunzione di sostanze stupefacenti in grande quantità.

Devo dire onestamente che dopo avere visto questa pellicola il senso di smarrimento è totale... sicuramente non avevo mai visto qualcosa
del genere prima; definirlo horror, fantascienza, dramma, splatter, punk... è a dir poco riduttivo,
e forse é proprio questo il suo punto forte!
Genio e follia
!!!

Di conseguenza, consiglio la visione di questo film a... a... boh, che dire, non so chi riuscirà
a guardare questa pellicola ed appassionarsi
alla storia... comunque è un prodotto "onesto",
nel senso che già dopo un minuto capirete
con cosa avrete a che fare... a voi la scelta,
se ne vale la pena o meno.



Voto Finale: ?




Scheda dell'IMDb


2 commenti:

gio ha detto...

Ho visto tetsuo anni fa.Avevo 16 anni e molto assetata di generi horror splatter e quantaltro,dopo i primi dieci minuti di visione del film ero in preda alla nausea più totale.Credo che solo un altro film,eraserhead,mi abbia dato quelle sensazioni di totale estraneamento dalla realtà di squallore ma nello stesso tempo grandi emozioni,forti,decise.Geniale,bello!

Marco83 ha detto...

Benvenuta Gio! Hai ragione, questo film alla priva visione (e pure alla seconda mi sa...) è di sicuro impatto!
Devo recuperare Eraserhead... grazie x la segnalazione ;)