Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


giovedì 20 settembre 2007

Recensione: Splatters - Gli schizzacervelli


Titolo originale: Braindead

Genere: horror
(maxi splatter)

Regista: Peter Jackson

Nuova Zelanda 1992


Lionel è un ragazzo un pò sfigato: succube di una madre oppressiva, non riesce a liberarsene nemmeno quando lei muore; dopo il morso di una scimmia infetta questa
si trasformerà in uno zombi. E contagerà l'intero paese...





Come vi avevo suggerito nella recensione di Bad Taste, questo è uno dei film più splatter girati nella storia del cinema.
E' il secondo film horror di Peter Jackson, il regista neozelandese la cui carriera da qui a poco intraprenderà strade ben più remunerative... e meno sanguinolente.

Dopo il sorprendente (e disgustoso...) Bad Taste, al regista neozelandese si erano aperte nuove possibilità... solo che aveva ancora un progetto-horror in cantiere da realizzare, "il film più splatter di tutti i tempi".

Un curiosità: durante la proiezione del film in Italia, il maestro dell'horror nostrano Lucio Fulci si alzò e se ne andò furioso dalla sala esclamando "non si scherza con il genere!!!".
Se non capite il senso della battuta, vi suggerisco di guardare uno qualsiasi dei lavori del "terrorista dei generi" (come L'Aldilà): noterete che l'ironia è assente, e c'é davvero ben poco da essere "ottimisti", essendo il lieto fine ben lontano dall'ottica fulciana.

Questo per dire che Splatters - Gli schizzacervelli è un film tutt'altro che di paura, che non vuole terrorizzare lo spettatore, anzi, mira a divertirlo, mostrando situazioni paradossali e personaggi improbabili.
Se poi decapitazioni, sbudellamenti, smembramenti di ogni tipo e un tagliaerba usato come arma di difesa contro l'orda di zombi che si avventano sul protagonista (provocando un bagno di sangue forse mai visto al cinema) vi facciano ridere e divertire, questa è una questione di gusti.

Come potrete leggere nella mia precedente recensione lo splatter gratuito non mi interessa e non mi appassiona granché, però questo lavoro mi ha divertito un pochino di più rispetto a Bad Taste... se non altro per la presenza di due personaggi esilaranti, il bambino-zombi (troppo divertente la passeggiata con Lionel al parco) e il prete ("Il diavolo è tra noi! Indietro ragazzo, qui ci vuole il NINJA DI DIO!!!" esclama di fronte agli zombi).

Come potrete capire il film (più "film" rispetto a Bad Taste, che in confronto sembra un filmino amatoriale girato in un pomeriggio tra amici – cosa che in fondo è verosimile alla realtà...) è infarcito di situazioni grottesche e demenziali, con personaggi per la maggior parte odiosi, stupidi, inetti i cui dialoghi (il doppiaggio sì che fa paura...) sono sciocchi e in larga parte privi di senso... metteteci insieme scene splatter che accontenteranno gli appassionati del genere e verrà fuori un film che mi sento di definire assurdo.
Non vi nasconderò che, nell'ultima mezz'oretta finale non ho saputo trattenere qualche sbadiglio. Non perché avessi sonno, ma perché dopo un pò tutte quelle scene mi hanno provocato noia... altro che spavento.
Questo non perché io sia impassibile di fronte a cotanto scempio, ma solo perché il regista aiuta lo spettatore a "mandare giù la pillola" (cioè a sopportare tutto quel sangue) con l'umorismo scemo e demenziale.

Quindi abbiamo a che fare con un film che non spaventa, che non "disturba": mi colpisce di più la violenza psicologica (ma non solo) di un film come Saw, piuttosto che il bagno di sangue di Splatters...

In conclusione, un film che consiglio agli appassionati dello splatter esagerato, e pochi altri... se volete vedere qualcosa di diverso dal solito, più "estremo" (ci sarebbero anche i film underground, ma quelli è meglio lasciarli perdere...), beh, questo film fa per voi... occhio agli stomaci deboli (consiglio sincero: non guardate il film a stomaco pieno) e agli spettatori sensibili... comunque ricordandovi che il film NON FA PAURA... ma una decapitazione è pur sempre una decapitazione!!!

Senza dubbio questi due semplici filmetti sono la dimostrazione di come con la passione e buone idee (e senza cospicui budget) si possa creare un efficace prodotto d'intrattenimento; Bad Taste e Splatters hanno permesso a Jackson di farsi conoscere, pochi avrebbero avuto il coraggio di intraprendere la carriera cinematografica in un paese "lontano dal mondo" come la Nuova Zelanda, ma Peter non si è scoraggiato di fronte alle difficoltà ed ha avuto ragione... sbarcato a Hollywood ci ha regalato la meravigliosa Trilogia del Signore degli Anelli... cosa ancora più importante, non si è dimenticato delle sue origini! Chapeau.


Voto Finale: 8


Scheda dell'IMDb


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Bussisotto
Lo sai che Jackman lo preferisco low budget rispetto a "il signore degli anelli"??
In queste pellicole più piccoline rivela tutto il suo amore per il cinema, tutta la sua intelligenza ed ironia!!!
Bad taste e Splatters sono voltastomachevoli al punto giusto, ma divertenti e pieni di citazioni!!

Marco300 ha detto...

Bentornato! Tutto bene in Turchia?
Jackson ha talento da vendere, e, ripeto, si ricorda e non rinnega le difficili origini. E' così che si va lontano!
Tieniti pronto, la prossima settimana arrivano le recensioni di alcuni episodi della serie Masters of Horror!