Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


giovedì 30 agosto 2007

Recensione: Saw 2 - La soluzione dell'enigma



Genere: horror-thriller
(molto splatter)

Regista: Darren Lynn Bousman

Stati Uniti 2005


Jigsaw ha ancora voglia di giocare. Questa volta il suo bersaglio è il detective Mattews, non esattamente un sant'uomo, poliziotto dai metodi duri (nemmeno molto corretti) e cattivo padre, il cui figlio viene intrappolato insieme ad alcuni malcapitati in una casa piena di pericolosi trabocchetti.
Mattews dovrà "giocare" con Jigsaw per salvare la vita del figlio.





Veniamo ora al sequel del primo geniale Saw.
Come prevedibile questo film ricalca le orme del precedente (seppur con qualche piccola differenza), ma punta soprattutto sulle efficaci torture: questa volta il regista decide di indugiare sui particolari, facendo desistere lo spettatore più sensibile (chi ha paura delle punture è vivamente pregato di astenersi dal guardare questa pellicola), puntando decisamente sulla crudeltà e sul sangue che scorre a fiumi.

Due in particolare le differenze rispetto al primo capitolo:
a) nessuno è all'inseguimento di Jigsaw (tranne durante la breve parte introduttiva), è lui che si fa trovare dal poliziotto, in modo da poterlo sottoporre ai suoi enigmi (scelta del regista a mio avviso interessante); in questo modo l'Enigmista ha molta più visibilità e spazio, e lo spettatore conosce qualche cosa di più sul suo passato;
b) non abbiamo a che fare con due persone ma con un gruppo allargato (trovata ahimé pessima), con i soliti stereotipi: il duro, il polemico, la piagnona, il traditore... è così gestita male la situazione che non capiamo nemmeno perché qualcuno sia lì: probabilmente il regista si è dimenticato qualche pezzo per strada... facendo così non riusciamo ad immedesimarci nelle vittime (come accadeva magnificamente nel primo episodio) ed auguriamo (tranne che al ragazzino e alla sveglia Amanda) una morte veloce a tutti quanti.

Il colpo di scena finale? Non manca, figuriamoci, anche in questo film è geniale e ben congegnato, soprattutto per i produttori, visto che lascia aperte le porte ad un ulteriore (o dovrei dire ulteriori?) sequel che porteranno nelle loro casse una montagna di dollari.


Voto Finale: 5


Scheda dell'IMDb

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Bussisotto
Salve !!
Mi fa piacere aver battezzato il tuo bel blog, le recensioni cinematografiche mi piacciono molto e le tue sono piuttosto dettagliate.Inoltre c'è aggiunta di foto e curiosità e la cosa mi è piaciuta ancora di più!!!
Ho cercato in rete, girovacchiando di qui e di la e mi sono imbattuto nel tuo blog!!
Ti linkerò nel nostro (Bussisotto lo gestisce con la sua migliore amica Kja) e passerò a leggere i tuoi post, lavoro permettendo!!

per quanto riguarda saw 2, ho notato che spacca a metà gli spettatori: io l'ho trovato un pò troppo simile nella struttura a The cube, ma la cattiveria rimane intatta!!
Si spinge un pò di + il pedale sulla cattiveria e sul "gore", che a qualcuno da sicuramente fastidio, ma la tensione c'è ancora.Non migliore del primo, sicuramente!
http://farmacoultravioletto.splinder.com

Marco300 ha detto...

Ho una quarantina di recensioni pronte: vedrai che bel blog...

Saw 2 é un prodotto discreto, mediocre. Poca originalità e molto slatter (come prevedibile, del resto...).
A quanto pare Saw 3 é meglio, ma pigia forte sull'ultraviolenza... se mi capiterà l'occasione lo recensirò puntualmente!

Anonimo ha detto...

Saw 1 gode di un appassionante finale tuttavia la produzione e' limitattissima, la sceneggiatura ed il resto pure quindi il film tende ad essere tedioso con un bel risveglio sul finale a sorpresa. Altra cosa Saw2: ottimo casting, sceneggiatura ben articolata, situazioni "horror" al limite del disagio esistenziale e delle fobie piu' o meno nascoste. Parecchi i colpi di scena, i cambi di ritmo e le sterzate, tutti gli ingredienti che mancavano al predecessore.
Anche su Saw2 il buon finale con tanto di colpo di scena non manca.

Marco300 ha detto...

In effetti Saw 1 è un film imperfetto, che si perde un pò per strada (l'indagine del poliziotto interpretato da Danny Glover rallenta il ritmo del film e un pò infastidisce). Ma nel complesso il film è accattivante.
Saw 2 mi è piaciuto un pò meno. Forse perchè assomiglia un pò troppo ai film dove un gruppo di persone è destinato al macello, e non c'è la possibilità di conoscerli e affezionarsi a loro, come accadeva invece per il Dottor Gordon e per Adam.

PS: chi sei?