Google

Benvenuti
nel mio blog.

Se le mie recensioni vi sono state utili, se vi sono piaciute,
se non siete d'accordo, lasciate un segno del vostro passaggio.
E' gratuito e libero.

Per una corretta visualizzazione dei contenuti, è consigliabile utilizzare Mozilla Firefox come browser, e scegliere l'opzione Visualizza-> A tutto schermo.

Grazie.


mercoledì 5 settembre 2007

Recensione: The Grudge



Genere: horror
(poco splatter)

Regista: Takashi Shimizu

Stati Uniti-Giappone 2004


Un'infermiera americana in Giappone è chiamata ad assistere un’anziana; oscure presenze minacceranno la sua vita e chiunque metta piede in quella casa...




video




Tipica ghost story orientale, questo film è il remake di Ju-on, sempre diretto da Shimizu (che non ho visto). Malgrado non vada pazzo per i film di fantasmi spezzerei una lancia per questo prodotto: mi sembra piuttosto ben fatto, non un capolavoro forse, ma un buon film di paura.

Come da consuetudine la storia ci presenta gli spiriti rancorosi di persone morte in circostanze tragiche che non ne vogliono sapere di riposare in pace... e non lasciano nemmeno in pace i vivi, tormentandoli con apparizioni spaventose e mortali. Proprio le apparizioni sono il punto forte della pellicola.

Si tratta di un buon horror d'atmosfera, dove la triste storia dei fantasmi quasi commuove. Come da abitudine diversi personaggi non sono molto tratteggiati (ci sono sempre le solite comparse destinate ad essere vittime dei fantasmi).

La protagonista è l'ammazzavampiri Sarah Michelle Gellar (buona interpretazione la sua), studentessa in vacanza-studio in Giappone.

Questa resta comunque una recensione da prendere con le molle, dato che non ho visto l’originale. E’ probabile che i dollari americani abbiano un po’ fatto passare in secondo piano la storia per puntare di più sullo spavento, questa è una (pessima) prerogativa dei remake a stelle e strisce di capolavori orientali (mi viene in mente Pulse, scialbo remake dello splendido Kairo). Comunque questo prodotto raggiunge pienamente la sufficienza.


Voto Finale: 7


Scheda dell'IMDb

3 commenti:

kikkispini ha detto...

..dimmi una cosa: secondo te, perchè di tutti i film orientali, viene fatto il 'remake' statunitense? sarà che i 'musi gialli' sembrano tutti fatti con lo stampino..e hanno tutti, sempre, la solita espressione, vuota? ..
mi sono appena procurata un film koreano 'The Host' , nella versione originale..un 'moster movie', tra Godzilla e Cloverfield, con critiche cinematografiche superlative.. lo hai visto? .. vedremo se anche di questo fanno il remake...col mostro senza occhi a mandorla..

Marco83 ha detto...

"The Host" lo conosco, ho letto recensioni molto positive e l'ho scaricato (mai visto però)!!! Ho sentito che ha ispirato "Cloverfield"...

Sono diffidente sui remake americani... i film horror orientali molto spesso sono "radicati" nella cultura del loro Paese, e la trasposizione occidentale non ha lo stesso fascino ed effetto! Penso ad esempio a "The Ring" o "The Grudge", anche se i remake americani sono un pò più appetibili e meno "lenti", gli originali hanno qualcosa di "diverso"... che forse solo gli orientali possono apprendere in pieno!

kikkispini ha detto...

..forse hai ragione tu..forse solo loro riescono a carpire quel qualcosa in più che c'è nello stile delle loro pellicole.
pensa: recentemente (e sempre per via dell'influenza) mi sono vista un film thriller/supernatural, THE UNINVITED, che sebbene non sia un capolavoro (tante ingenuità e scontatezze), mi è piaciuto. un filmetto senza pretese, con scenari bellissimi, interpreti decenti, una storia non nuova, ma comunque coinvolgente..fino al colpo di scena finale. vado a leggere in giro la critica a questo film..e scopro che è il 'remake' di un film koreano, TWO SISTERS, che avevo visto anni fa. me lo ero procurato leggendone la critica supersonica..lo guardai (rischiando + volte di addormentarmi), non ci capii praticamente niente..e di questo me ne sono resa conto dopo aver visto UNINVITED! non mi aveva neppure ricordato lontanamente di TS!!! allora..io di certo non sono un'aquila, è assodato, e neppure una critica cinematografica..ma TS mi ha fatto dormire, sebbene criticato in modo super, mentre Uninvited, mi ha fatto passare un paio di ore piacevolmente..tu l'hai visto? e TS?